Excite

Intolleranza al lattosio: cosa è possibile mangiare

Sei affetto da intolleranza al lattosio e non sai cosa mangiare? Questa guida è pensata proprio per te, per aiutare a comprendere che in fondo è possibile rinunciare ai prodotti a base di latte, senza per forza privarsi dei piaceri della tavola. Prima di tutto comprendiamo a cosa ci riferiamo quando parliamo di intolleranza al lattosio. Si tratta della difficoltà nella digestione di questo zucchero: l’intestino non riesce a scinderlo in glucosio e galattosio, le uniche due forme in cui può essere sottoposto ad assimilazione. Da qui, dunque, nasce il disturbo che prende spesso la forma di attacchi diarroici, dolori e crampi addominali, nausea o anche flatulenza e meteorismo. Inoltre è possibile un dimagrimento indipendente dal seguire una dieta specifica. Un aspetto importante è che l’intolleranza al lattosio può essere variabile da persona a persona: nei casi più gravi bisogna evitare assolutamente questo zucchero (contenuto anche in biscotti, dolci, merende), mentre nella situazioni meno forti bisogna semplicemente fare attenzione al consumo, evitando abusi.
    Dal web Wikipedia

Intolleranza al lattosio: è possibile mangiare i formaggi

Quindi cosa è possibile mangiare con l’intolleranza al lattosio (e indipendentemente dalla sua gravità)? Tra i salumi la bresaola e il prosciutto crudo non vengono trattati con il lattosio, mentre gli altri insaccati lo contengono a meno che non sia appositamente specificata la sua esclusione dal ciclo di produzione. Appare ovvio che il latte rientri tra gli alimenti assolutamente vietati, mentre sono permessi latte di soia, di riso, di mandorla, utilizzabili anche per fare creme, dolci e besciamella.
Tra i formaggi è possibile mangiare quelli stagionati, perché il processo di stagionatura “elimina” la presenza di lattosio. Nessun problema per pasta, pane e riso che non contengono il famigerato zucchero. Lo stesso vale per lo yogurt, a meno che non ci sia specificato l’uso aggiuntivo di panna.
    Dal Web Wikipedia

Bevande "libere" per l'intolleranza al lattosio

Per quanto riguarda le bevande, i soggetti affetti da intolleranza al lattosio non hanno particolari problemi. Gli alcolici come birra, vino, whisky, grappa non creano alcun problema. Lo stesso dicasi per altre bibite analcoliche come Coca-cola, aranciata e gassosa. Gli unici problemi possono arrivare dai liquori a base di creme, che hanno una presenza di latte. Infine, gli amanti della cioccolata devono fare attenzione e consumare solo quella fondente.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017