Excite

Inviare sms come anestesia: riduce il dolore, lo dice una ricerca americana

  • Facebook

di Simone Rausi

Vi devono togliere un neo? Ditelo a tutti: usate Whatsapp, Facebook, gli sms e tutto quello che il vostro smartphone vi mette a disposizione così, per lo meno, sarete sicuri di sentire meno dolore. A rivelarlo è l’ennesima ricerca finanziata senza alcun motivo e portata avanti dalla Cornell University. I risultati parlano chiaro: inviare sms durante interventi di microchirurgia permetterebbe di diminuire l’utilizzo di antidolorifici e anestetici dell’80%. L’illuminante studio è stato poi pubblicato sulla rivista specialistica Pain Medicine.

Anestesia: arriva l’oppio come alternativa all’epidurale

Il campione su cui è stata realizzata l’indagine era composto da 98 persone (ma poi perché 98?). Le “cavie” sono state divise in quattro gruppi: al primo è stato chiesto di giocare ad Angry Birds durante un’operazione di microchirurgia, al secondo di inviare sms ad amici e familiari, al terzo di inviare sms ad emeriti sconosciuti (in questo caso i ricercatori) e al quarto non è stato dato un bel niente se non tanta pazienza per sopportare l’operazione senza anestetico locale. Volete sapere come è finita?

Il campione dei giocatori di Angry Birds ha registrato una probabilità quattro volte maggiore di ricevere dosi aggiuntive di analgesici rispetto a quelli che invece inviavano messaggi. Quei disgraziati senza alcun cellulare hanno visto salire la possibilità di ricevere dosi aggiuntive di antidolorifici di sei volte. Ma c’è una componente da non sottovalutare: i pazienti che meglio hanno sopportato l’operazione sono quelli che hanno inviato l’sms ad emeriti sconosciuti.

La conclusione è quindi che inviare messaggi ad estranei is the new anestesia. Sarà forse per l'impegno che ci si mette rispetto alla scrittura "colloquiale" e poco impegnativa rivolta a un conoscente. Uno studio che ha sconvolto professionisti e addetti ai lavori tanto da finanziare una nuova ricerca per individuare quali tipologie di conversazioni via sms risultano più efficaci. Chissà che un domani, in sala operatoria, non entrino tablet e smartphone.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017