Excite

La dieta del finocchio per dimagrire e depurarsi

La dieta del finocchio per dimagrire e depurarsi. Questa è una delle possibili soluzioni per rimettersi in forma, valorizzando le proprietà nutritivedi un ortaggio molto comune, gustoso in ogni forma, ricco di acqua, di vitamine e, dulcis in fundo, di sali minerali. Il finocchio è molto utile per combattere la ritenzione idrica: un consumo costante, infatti, permette di facilitare la sua funzione drenante e quindi depurativa. Inoltre è un alimento che dà un senso di sazietà, grazie alla presenza di fibre, nonostante il basso contenuto calorico.
    Getty Images

Come funziona la dieta del finocchio per dimagrire e depurarsi

Ma come funzione la dieta del finocchioche ha come obiettivi quello di dimagrire e di depurarsi? Prima di tutto è necessario bere molto acqua, aiutando così il nostro corpo a eliminare le tossine. Inoltre, pur senza esagerare, ed evitando di sottoporre l’organismo a sforzi eccessivi, è opportuno svolgere un’attività fisica regolare. Il consiglio è di fare sessioni di allenamento di circa 30 minuti 3 o 4 volte a settimane, ovviamente in base alla propria condizione atletica. Chi torna a fare jogging, bicicletta o qualsiasi altro sport dopo molto tempo di pausa, deve riavvicinarsi all’attività fisica in maniera graduale, privilegiando inizialmente lunghe passeggiate a passo veloce. Per quanto riguarda la dieta, il finocchio può essere un utile alleato tra un pasto e l’altro: è infatti lo spuntino ideale, in quanto può essere consumato crudo e senza condimenti, avendo un sapore e una fragranza di base. I più pazienti possono preparare un ‘frullato’ di finocchio da consumare come spuntino. Inoltre, come ogni regime alimentare controllato, richiede la tecnica del “mangiare spesso ma poco”, in modo da rendere più facile anche la digestione degli alimenti che ingeriamo.

Cosa mangiare nella dieta del finocchio?

Ma quindi la dieta del finocchio per dimagrire e depurarsiprevede solo il consumo di quell’ortaggio? La risposta è: assolutamente no. Il finocchio è buono per condire un piatto di pasta (non più di 70 grammi) o di riso. Inoltre possono essere uniti a lattuga e pomodori per un’insalata ricca e gustosa. Come secondo è consigliabile il consumo di carni bianche in umido (pollo e tacchino), e un contorno di legumi. O eventualmente di finocchio singolo o accompagnato da altre verdure e ortaggi.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017