Excite

La donna poliziotto che salva la neonata abbandonata

  • Youtube

Ci sono gesti che non riusciremo mai a capire, soprattutto quando coinvolgono i più piccoli. Basta accendere la tv o sfogliare un quotidiano per rendersi drammaticamente conto di quanto certe storie siano all’ordine del giorno: madri che abbandonano o uccidono i propri figli e poi, spesso, si tolgono la vita. È un atto estremo, di follia o disperazione, ma che non giustifica la violenza usata su innocenti che non possono difendersi.

In Colombia, però, una di queste storie ha scritto il lieto fine grazie all’intervento di alcune donne che, per istinto materno, sono riuscite a salvare una bimba. Una neonata, infatti, è stata abbandonata in un bosco. Sembra l’inizio di una favoletta che aspetta l’entrata in scena del lupo cattivo.

Invece per fortuna, in quello stesso bosco si era recata una donna di 59 anni per raccogliere della frutta. Ha sentito il pianto disperato della piccola trovata avvolta in un pezzo di stoffa, con il cordone ombelicale ancora attaccato e in stato di ipotermia.

A che età è giusto fare i buchi alle orecchie alle bambine?

La donna ha chiamato immediatamente i soccorsi e il caso ha voluto che nell’unità d’intervento si trovasse anche Luisa Fernanda Urrea, una donna poliziotto diventata madre da poco tempo. La Urrea non ha esitato nemmeno un attimo ed ha attaccato la bimba che continuava a piangere al seno: “Sono una neomamma e ho il latte e ho riconosciuto la necessità che questa povera creatura aveva. Penso che ogni donna lo avrebbe fatto nelle stesse circostanze”, ha raccontato.

La bimba, poi, è stata portata all’ospedale di Tulua ed affidata ad un istituto che provvederà a trovarle una famiglia adottiva. E intanto sono iniziate le ricerche della madre biologica accusata di abbandono di minore e tentato omicidio.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017