Excite

La palestra giusta

di Amleto De Silva

Quindi, è deciso: ci si iscrive in palestra. Però. Però le palestre non sono tutte uguali, ed è necessario che conosciate alcuni piccoli trucchi per non sbagliare.


1  Non scegliete necessariamente la palestra più vicina a casa; innanzitutto non è detto che sia la migliore, e poi se vi pesa farvi poche centinaia di metri per raggiungere il posto che avete scelto per allenarvi, cosa cavolo vi fa pensare di essere pronti per allenarvi? Ah, è ovvio: in palestra si va a piedi, e basta. Niente macchina o motorino: a piedi. Se avete paura di camminare, restate a casa e i soldi della palestra investiteli in una bella tv al plasma. E non ve ne uscite con la scusa che ci si mette troppo tempo, tanto sia io sia voi sappiamo che l’unica cosa che potreste fare nel tempo risparmiato è ingrassare come oche da paté.

2  Cominciate a prestare attenzione ai volantini che trovate nella buca della posta e sotto il tergicristallo dell’auto. Tra una gita a San Giovanni Rotondo con dimostrazione di batteria di pentole fondo inox e l’altra, molte palestre offrono grossi sconti nei periodi di magra, tipo settembre o dicembre: è ovvio che la maggior parte della gente pensa beh mi abboffo come un pitone durante le feste e dopo la befana mi iscrivo in palestra. Quello è il momento peggiore, dato che i prezzi sono pieni e le sale d’allenamento pure. Ideali invece i primi giorni di dicembre o i primi di febbraio.

3  Non fatevi intimorire. Andateci di persona e chiedete. Lo so, loro sono magri e voi no. Loro sono tonici e voi flaccidi come meduse. Loro si conoscono tutti e voi nessuno vi si fila. Ma voi avete i soldi, e loro vogliono i vostri soldi, quindi, per quanto possano possano essere magri, tonici e friccicarelli, vi daranno ascolto, e se voi chiedete, vi spiegheranno tutto dettagliatamente. Scoprirete che molti degli istruttori e delle istruttrici sono persone con le quali si può parlare: che cavolo, siete solo sovrappeso, non deficienti.

4  Di nuovo, non fatevi intimorire. Parlate con gli istruttori, cercate di capire come la pensano. Fatevi un’idea di che tipi sono. Ripeto, molti di loro sono persone gradevolissime, di discreta cultura e ottimi studi specifici. Se però vi danno l’idea di essere dei maniaci fissati, molto probabilmente sono dei maniaci fissati; categoria di gente con la quale, qualunque sia la professione che praticano, è molto meglio non avere a che fare.

5  Fate un abbonamento semestrale, almeno. Spendete, spendete, spendete. Sappiamo benissimo che alla seconda seduta di allenamento fingerete di avere ogni sorta di malattia, anche quelle debellate nel medioevo, pur di smettere di andare in palestra: quindi, spendete. La paura di perdere un botto di soldi è uno dei pochi deterrenti all’abbandono precoce del vostro nuovo ed effimero stile di vita salutista.

6  La visita medica. Sono anni che non vi controllate, quindi magari ve la fate sotto all’idea che il medico vi guardi e cominci a scuotere la testa facendo tsk tsk; una visita medica non è mai una bella cosa, eppure è fondamentale per cominciare ad allenarsi. Alcune palestre offrono il medico in sede, che vi rilascia il vostro bel certificato dopo avervi fatto un elettrocardiogramma. La tentazione è quella di chiamare un medico amico e chiedergli di farvi il certificato di sano e bbuono sulla parola, e siccome i medici sono davvero tanti, e la probabilità che ne troviate uno talmente cretino da accontentarvi c’è, sappiate che in questo caso non sarebbe male fare anche testamento, o mettere da parte i soldi per la badante rumena nel caso la vostra colonna vertebrale decida di fare crack.

E, prima di andare avanti, un ultimo consiglio: ditelo a tutti i vostri amici, sai, da domani inizio la palestra. Anzi, più che agli amici, ditelo ai conoscenti, soprattutto a quelli che vi stanno sulle scatole e ai quali state palesemente sulle scatole: vedrete che la paura di fare la figura dei rinunciatari pusillanimi sarà di grande aiuto.

Prossima puntata: in palestra

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016