Excite

Le grandi società di tabacco Usa fanno causa all'FDA

  • blitzquotidiano.it

La decisione della Food and drug administration (FDA) statunitense di mandare messaggi diretti e molto forti sulle confezioni di sigarette ha suscitato grandi polemiche da parte di ben cinque compagnie produttrici che hanno deciso di far causa alla FDA considerando incostituzionale la violazione al diritto alla libertà d'espressione.

CINQUE AZIENDE USA FANNO CAUSA ALL'FDA

Il fumo fa male, lo sanno tutti, ma essere obbligati a promuovere il messaggio anti-tabagismo del Governo sembra esagerato alle 5 grandi aziende Usa, a partire dalla Lorillard Tobacco (Kent) (la terza negli Usa) con l'aggiunta successiva di R.J. Reynolds Tobacco (Camel, Winston), Commonwealth Brands (Davidoff), Liggett Group e Santa Fe Natural Tobacco. Secondo la norma voluta dalla Fda, infatti, dal 22 settembre 2012, le compagnie dovranno riportare messaggi contro i danni del tabacco su tutte le singole confezioni e le pubblicità delle sigarette e, dal 22 ottobre sempre del 2012, non potranno più vendere pacchetti che non riportino quei messaggi e quelle immagini che si spera possano allontanare tutte le persone dal vizio del fumo, sempre più diffuso in tutto il mondo.

Posizione dura e diretta quella voluta dal governo che obbliga però di fatto i produttori a 'deprimere, scoraggiare e spaventare' tutti i consumatori e che porterebbe ad un calo di vendite. 'Il governo può richiedere di apporre avvisi che siano schietti e incontrovertibili, ma non possono imporre che un pacchetto di sigarette diventi una piccola bacheca per la campagna antifumo del governo' ha chiarito il legale delle compagnie Floyd Abrams, citato dalla Bbc.

IMMAGINI SHOCK SUI NUOVI PACCHETTI DI SIGARETTE

Grandi polemiche infatti sono state sollevate specialmente in riferimento ad alcune immagini come quella in cui si mostra un cadavere con la scritta 'Attenzione: fumare può uccidervi'. La statistica parla di circa 1.200 persone morte ogni giorno per malattie legate al tabagismo negli Stati Uniti. Il dato che spaventa di più è però il miliardo di persone che nel mondo fuma con un consumo di 6mila miliardi di sigarette. Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), le sigarette causano il 20% delle morti nei Paesi sviluppati, l'80-85% delle bronchiti croniche ed enfisema polmonare, il 20-25% degli malanni cardiovascolari. Continuando di questo passo nel 2025 oltre 10 milioni di persone moriranno a causa del fumo.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017