Excite

L'obesità fa male all'ambiente

A quanto pare una popolazione in cui è elevato l'indice di obesità incide negativamente sull'ambiente. La produzione di cibo, infatti, sembra sia direttamente legata alle emissioni di gas serra e quindi al riscaldamento globale.

Lo studio pubblicato sull'International Journal of Epidemiology e condotto da Phil Edwards e da Ian Roberts della London School of Hygiene and Tropical Medicine ha confrontato una normale popolazione adulta, in cui solo il 3,5 per cento degli individui sono in forte sovrappeso, con una popolazione in cui il 40 per cento delle persone sono obese. Sono quindi stati calcolati i costi di una maggiore produzione alimentare per soddisfare le esigenze della popolazione obesa e la quantità di carburante necessario per il trasporto.

I risultati dello studio sono piuttosto allarmanti. Alti tassi di obesità, soprattutto nei paesi più ricchi, sono la causa di 1 miliardo di tonnellate di emissioni di gas serra ogni anno, rispetto ai paesi con una popolazione più snella. Una popolazione obesa, inoltre, ha bisogno di consumare il 19 per cento in più di cibo per soddisfare il proprio fabbisogno energetico. Con l'incremento dell'obesità, cresce anche l'utilizo dei mezzi di trasporto e quindi l'inquinamento. Phil Edwards ha spiegato: "L'obesità ha un impatto ambientale. A tutti viene consigliato di rimanere in forma e mantenere il proprio peso perché fa bene alla nostra salute. La cosa importante che scaturisce da questo studio è che rimanendo in forma noi, ne godrà anche l'ambiente".

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017