Excite

L'ora solare 2010, il 31 ottobre pericolo d'insonnia

La notte tra il 30 e il 31 ottobre bisognerà sposterà le lancette dell'orologio un'ora indietro, ritorna così l'ora solare che durerà fino al 27 marzo e ci consentirà di dormire sessanta minuti in più. Lo spostamento di orario fu elaborato da Benjamin Franklin, che propose l'idea con lo scopo di produrre un risparmio energetico dovuto al minore utilizzo dell'illuminazione elettrica.

Tutti i paesi industrializzati hanno adottato queste misure tranne il Giappone e in Europa i tempi e modi in cui avviene il cambio di lancette è lo stesso. Certamente si riposerà di più, ma questo passaggio può comunque provocare dei cambiamenti psicofisici. Sono evidenti, in questo periodo, sbalzi d'umore, disturbo del sonno e soprattutto i bambini risentono del cambio della abitudini.

L'Associazione italiana medicina del sonno conferma che sono dodici milioni di Italiani che soffrono di insonnia e questo problema aumenta proprio in autunno, in concomitanza con il cambio d'ora, si altera soprattutto il ritmo sonno-veglia e tra i pericoli che si possono riscontrare ci sono: sonnolenza e calo dell'attenzione, problemi di memorizzazione e concentrazione, irritabilità, anche le difese immunitarie si indeboliscono, mentre aumenta la pressione arteriosa e i rischi cardiovascolari.

In alcuni casi ci si può imbattere nella depressione. Questo disturbo colpisce soprattutto le donne tra i trenta e i quarantanni e dipende dalla minor quantità di luce a cui si è sottoposti e provoca un difficile risveglio, un malessere mattutino e l'affaticamento. Gli esperti consigliano l'uso di tisane per regolarizzare il sonno e il cambiamento graduale del corpo ai nuovi ritmi di vita.

Foto: Flickr

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017