Excite

Lupus: cause, diagnosi e cure della malattia misteriosa

Il Lupus è una malattia autoimmune difficile da diagnosticare. Può colpire diverse parti del corpo (pelle, articolazioni, reni, cuore, polmoni, cervello, reni, vasi sanguigni) e la sua sintomatologia è ciclica: ci sono dei periodi in cui i sintomi si accentuano (eruzione) e altri in cui sembrano apparentemente regredire (remissione). Colpisce solitamente nella fascia d'età compresa tra 15 a 45 anni ma può manifestarsi anche al di fuori di questo range anagrafico. Gli effetti possono essere in taluni casi lievi e in altri decisamente più gravi, anche letali. A causarlo sono gli stessi anticorpi che scambiano alcune cellule dell'organismo per virus e batteri, combattendoli e, di fatto, portando all'autodistruzione di alcuni tessuti. Il Lupus non è una malattia contagiosa e può manifestarsi per cause ereditarie, ormonali o ambientali. Approfondiamo la patologie, le tecniche di diagnosi e le cure.

    Facebook

I DIVERSI TIPI DI LUPUS

Parlare di Lupus genericamente è in realtà poco corretto in quanto esistono diverse forme di questa patologia. La più comune viene detta Lupus eritematoso sistemico (LES) ed è quella che colpisce diverse parti dell'organismo. A differenza del LES, il Lupus Erimatoso Discoide colpisce in particolar modo la pelle che appare arrossata o con eritemi in rilievo. L'eritema, che solitamente compare sul volto o nel cuoio capelluto, può durare giorni così come anni. Si annovera anche il lupus neonatale che colpisce, ma solo raramente, i figli di donne affette da questa patologia, e il lupus farmaco indotto che viene provocato dai farmaci. In realtà si tratta di un lupus fittizio in quanto si tratta solo di effetti collaterali simili ai sintomi del lupus in grado comunque di scomparire dopo aver smesso la terapia di somministrazione del medicinale.

SINTOMI E DIAGNOSI

Diagnosticare il Lupus non è semplice in quanto non esiste un esame specifico in grado di certificare la patologia con certezza e i sintomi sono generici e vari, facilmente confondibili con mali di stagione o altre patologie. Tra i sintomi del Lupus ci sono stanchezza cronica, eritemi, febbre, mal di testa, vertigini, dolore al petto, pallore o rossore delle dita, artrite, caduta dei capelli, convulsioni, depressione e molto altro. Anche se non esiste un unico esame è possibile incrociare i dati di diverse analisi. Si possono monitorare gli anticorpi con delle analisi al sangue, fare una biopsia della zona di pelle interessata da eritema, verificare la presenza di proteine complemento il cui valore è molto alto nelle persone affette da Lupus.

LE CURE

Non esiste al momento un farmaco in grado di curare il Lupus in modo definitivo, esistono però diversi tipi di medicinali in grado di alleviare i sintomi, prevenire gli attacchi e mantenere sotto controllo i disturbi, limitando o escludendo del tutto il rischio di complicazioni. Questi farmaci permettono al paziente di condurre una vità dalla buona qualità. La terapia va concordata con il medico che, in base a età, sesso e sintomatologia, delineerà dei trattamenti che periodicamente andranno rivisti. Il Lupus si cura con antinfiammatori o addirittura antimalarici che si rivelano efficaci anche nel caso di Lupus. Le cure più diffuse vengono comunque effettuate per mezzo di corticosteroidi che sono in grado di far regredire velocemente l'infiammazione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017