Excite

Medicine per gli attacchi di panico

Gli attacchi di panico sono disturbi di ansia che insorgono in modo improvviso e violento e scompaiono nel giro di alcuni minuti. Le medicine per gli attacchi di panico sono di due tipi: gli antidepressivi e le benzodiazepine. Il tipo di farmaco scelto dipende dal paziente e dalle caretteristiche del disordine.

Farmaci per gli attacchi di panico

Gli attacchi di panico fanno parte dei disturbi di ansia: a differenza dell'ansia generalizzata l'attacco di panico è immediato, la sintomatologia è caratterizzata da una sensazione di morte imminente, di soffocamento e depersonalizzazione e scompare nel giro di alcuni minuti. La sintomatologia è particolarmente invalidante per il paziente e necessita di un'accurata terapia.

L’approccio terapeutico è sia farmacologico sia psicoterapeutico. Le medicine per gli attacchi di panico sono gli antidepressivi, quali gli inibitori delle monoaminossidasi (I-MAO) e gli inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI), e le benzodiazepine. I farmaci antidepressivi usati nell'ansia e negli attacchi di panico agiscono aumentanodo la trasmissione neuronale condotta dalle monoamine, come la noradrenalina, e dalla serotonina alla base della maggior parte delle funzioni corticali superiori. Questi farmaci tendono a ridurre le fasi acute del disturbo e la sintomatologia ansiosa in generale. Più potenti degli antidepressivi, sono le benzodiazepine che hanno una forte azione ansiolitica, miorilassante e ipnotica. Alcune benzodiadepine hanno una breve durata d'azione e sono somministrate nella fase acuta del disturbo, altre, invece sono usate nell'ansia generalizzata accompagnata dalla presenza di attacchi di panico ricorrenti. Tra le benzodiazepine più conosciute sicuramente L'EN riveste un ruolo di primaria importanza per chi soffre di ansia e attacchi di panico poichè agisce rapidamente ed è usato al bisogno.

Effetti collaterali

La terapia deve essere monitorata nel tempo e personalizzata, poichè le medicine per gli attacchi di panico possono dare numerosi effetti collateral. In particolare, le benzodiazepine danno dipendenza e tolleranza, per cui gli effetti del farmaco nel tempo tendono a scomparire e il paziente deve aumentare la dose per avere gli effetti farmacologici desiderati.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017