Excite

Milano, "droga dello stupro" in discoteca. Ragazza aggredita

Un sabato sera in discoteca, l'incontro con un gruppo di nigeriani, una birra e poi il vuoto, fino al risveglio, la domenica mattina, nuda in un appartamento in via Maffucci, a Milano. Questo è quanto accaduto a una giovane ragazza etiope di 25 anni, impiegata, in Italia come rifugiata politica, alla quale probabilmente è stata somministrata la cosiddetta "droga dello stupro", il Ghb, una sostanza chimica inodore e insapore che, sciolta in un drink, è capace di sedare i muscoli e annullare i ricordi.

La giovane etiope ha raccontato di essersi recata, sabato sera, alla discoteca di Milano "Matisse" con alcuni amici sudanesi. Poi ha detto di aver incontrato un gruppo di nigeriani, tra i quali c'era anche una donna, che le hanno offerto una birra, forse drogata con Ghb o scopolamina. Dopodiché il vuoto, fino al suo risveglio, la domenica mattina, in un appartamento in via Maffucci 53, a Milano, completamente nuda sdraiata su un letto con accanto la donna nigeriana, anche lei nuda, e vicino due uomini intenti a rasarla a zero.

La ragazza ha poi raccontato di essere riuscita a scappare quando i due uomini, verso le 7.20, sono usciti portando via i suoi lunghi capelli e la donna si è allontanata per andare in bagno. A quel punto la giovane etiope ha detto di aver afferrato una camicetta, di essere fuggita in strada e di aver chiesto aiuto in un bar vicino. Subito sono arrivati i carabinieri che hanno rintracciato la nigeriana, Mabel O., 31 anni, cameriera con regolare permesso di soggiorno ed ex prostituta, con precedenti per lesioni nei confronti di altre donne e resistenza a pubblico ufficiale. La donna ora è agli arresti per violenza sessuale, sequestro di persona e rapina aggravata; con sé, infatti, aveva il telefono cellulare della vittima. Gli altri due uomini, invece, non sono stati trovati.

La vittima è stata portata alla clinica Mangiagalli dove le sono stati fatti alcuni esami tossicologici. Poi è stata trasportata al Policlinico per varie escoriazioni e un'ecchimosi allo zigomo sinistro, forse riportata durante una colluttazione avvenuta quando era in stato di semi-incoscienza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017