Excite

Spagna, nato il primo bimbo senza il gene del cancro

Alla fine del 2010 in Spagna è venuto alla luce il primo bambino senza il gene del tumore. La notizia è stata diffusa solo adesso ed è stata riferita dal quotidiano El Mundo. Dopo una selezione genetica, è nato il primo bebè senza il gene 'Brca1', fortemente legato allo sviluppo di tumori, soprattutto al seno, alle ovaie e al pancreas.

L'intervento di 'diagnosi genetica pre-impianto' è stato realizzato dal programma di riproduzione assistita Puigvert-Sant Pau di Barcellona ed è stata possibile poiché la legge spagnola sulla riproduzione assistita autorizza la selezione genetica di embrioni liberi di determinate malattie legate ad un unico gene. Anche se in caso di cancro o di una malattia più complessa i casi devono essere approvati dall'Ufficio di presidenza della commissione nazionale per la Riproduzione Assistita. Le spese sanitarie sono a carico dello Stato.

Per dare alla luce un figlio privo del gene del tumore, la coppia in questione ha presentato domanda all'ufficio di Presidenza della commissione nazionale per la Riproduzione Assistita. L'autorità ha poi autorizzato i due all'uso di tecniche di diagnosi genetica preimpianto per un tumore. Approvata la procedura genetica di diagnosi ha avuto luogo l'impianto. Sono stati fecondati diversi ovuli, producendo embrioni; due di questi embrioni, senza il gene 'Brca1', sono stati impiantati nella madre, nella cui famiglia si erano verificati diversi casi di cancro. Uno solo dei due è sopravvissuto e dopo nove mesi è nato il primo bimbo spagnolo privo di 'Brca1'.

Come sottolineato dal direttore dell'Istituto di Bioetica Borja, Núria Terribas, questa procedura però non può essere applicata a tutti i pazienti con una storia familiare di cancro ereditario. E' necessario analizzare caso per caso e i problemi etici ai quali si può andare incontro sono molti.

 (foto © LaPresse)

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017