Excite

Neonato al mare: cosa serve e consigli da seguire

Le vacanze al mare sono un attesissimo momento dell’anno non solo per gli adulti ma soprattutto per i bambini. Quando i figli però sono davvero molto piccoli nascono nei genitori molte legittime perplessità: sarà forse troppo presto? Il piccolo rischia un raffreddore? Sarà in grado di reggere un viaggio e su tutto, cosa serve a lui da mettere in valigia?Facciamo ordine...

    Facebook

Quando portare un neonato al mare

Spesso sono gli stessi pediatri a consigliare della buona aria di mare per i piccolissimi. Naturalmente, prima di intraprendere una vacanza al mare, specie se questa è preceduta da un viaggio per il raggiungimento della località, è bene parlarne con il pediatra che saprà darvi i migliori consigli. Naturalmente un neonato è decisamente molto più sensibile al sole e al caldo di un adulto per cui vanno assolutamente evitati i viaggi nelle ore più calde, il seggiolino al sole o i tragitti troppo lunghi durante i giorni o gli orari a traffico intenso. Meglio preferire Giugno e Settembre, spostarsi nel pomeriggio dopo le 17 e andare al mare al mattino non troppo tardi. La macchina deve essere dotata di tendine per il sole, ben ventilata, l’aria condizionata non deve essere troppo alta e vanno considerate alcune pause durante il viaggio.

Cosa mettere nella valigia del piccolo

Oltre all’abbigliamento estivo e fresco, rigorosamente di cotone, meglio se bianco, serviranno anche delle giacchette o un vestiario a maniche lunghe, indispensabile per passeggiate serali o dopo il tramonto. Nella borsa del piccolo non dovranno mancare una pomata antistaminica per le punture di insetti, del disinfettante, cerotti e garze e un termometro. Meglio considerare anche alcuni rimedi veloci come il paracetamolo per alcuni malanni. Portate sempre con voi il numero del pediatra. Per quanto riguarda la crema solare c’è da considerare quanto detto dalla Food and Drug Administration (FDA), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Secondo gli ultimi suggerimenti le creme solari non andrebbero somministrate a bambini di età inferiore ai sei mesi.

Come comportarsi al mare

Spalmate la protezione al bambino circa mezz’ora prima di esporlo al sole. Vestitelo con una magliettina leggera di cotone bianco. Fate indossare un cappellino al piccolo e tenetelo all’ombra soprattutto il primo giorno. Fategli assaporare il sole a poco a poco e spogliatelo solamente nelle ore meno calde del giorno, quindi mai nella fascia 11.30-16.30. Per quanto riguarda il bagno tenete a mente che nei primi 3 mesi di vita il piccolo dovrebbe essere bagnato con dell’acqua con una temperatura non troppo inferiore a quella del corpo. Il consiglio è quello di procurarsi una piscinetta gonfiabile o un contenitore, riempirlo d’acqua e farlo intiepidire al sole. Il piccolo amerà bagnarsi piedini e manine. Se il piccolo dovesse fare il bagno nell’acqua del mare è consigliabile togliere il sale con un salvietta umida poco dopo l’uscita dall’acqua.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017