Excite

Palermo, un chirurgo-robot opera per la prima volta al fegato

  • Infophoto

Che la robotica in ambito clinico e chirurgico stesse facendo passi da gigante, proiettando la nostra salute verso orizzonti impensabili immaginati in passato solo da grandi autori di fantascienza, era ormai un dato assodato. L'ultima conferma arriva ora da Palermo, dove per la prima volta al mondo un paziente è stato operato al fegato da un robot. Il tutto facendo completamente a meno delle mani in carne e ossa di uno specialista.

L'intervento è avvenuto all'Ismett ed è consistito nella rimozione di una parte del fegato di un donatore grazie all'automa fascinosamente denominato Da Vinci, "in prestito" – per così dire – dall'ospedale Cinsanello di Pisa, in collaborazione col quale è stato realizzata l'operazione. Dieci ore sotto le cure dei bracci meccanici del robot è finito un uomo di 46 anni a cui è stato resecato e prelevato il lobo epatico destro, successivamente trapiantato al fratello – di due anni più giovane – affetto da cirrosi epatica e già da tempo in lista d'attesa per un trapianto.

Decine fra medici e infermieri dell'Ismett, guidati dal direttore della struttura palermitana, Bruno Gridelli, e da Marco Spada, responsabile di chirurgia addominale e trapianti d'organo, hanno guidato e supervisionato la lunga operazione.

Non c'è stato alcun genere di conseguenza: l'uomo operato dal robot è stato infatti dimesso dopo nove giorni e il fratello è tornato a casa qualche settimana dopo, con un fegato decisamente rigenerato. Insomma, un successo per mano tecnologica in grado di riservagli una nuova vita: "L'impiego nella chirurgia dei trapianti di nuove tecnologie emergenti quali quella robotica – ha spiegato Gridelli – è molto importante poiché, riducendo il trauma operatorio, potrà favorire un incremento delle donazioni d'organo da vivente e quindi del numero di trapianti. Il trapianto di fegato da donatore vivente effettuato all'Ismett rappresenta un importante esempio di fattiva collaborazione fra centri trapianti di diverse regioni italiane e dimostra come collaborazioni di questo tipo possano favorire il progresso in campo trapiantologico".

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017