Excite

Operazione del tunnel carpale: quando è necessario intervenire

Il tunnel carpale è il canale di passaggio del nervo mediano e dei tendini dei muscoli flessori delle dita. Quando si determina una compressione del nervo mediano a livello del polso si parla di Sindrome del tunnel carpale. Se la terapia conservativa non basta ad eliminare o alleviare i sintomi si ricorre all'operazione chirurgica del tunnel carpale.

Un intervento tempestivo per un risultato migliore

Se non si corre ai ripari, con il passare del tempo la sindrome del tunnel carpale si aggrava e può diventare veramente invalidante. Si può intervenire attraverso la terapia conservativa, che consiste nell'assunzione di antinfiammatori, infiltrazioni locali, laser e tutori al polso. Quando questi trattamenti falliscono non resta che l'intervento chirurgico. La tecnica più usata è la mini incisione fatta sul palmo della mano attraverso la quale si interviene sul legamento traverso del carpo per poi decomprimere il nervo mediano: parliamo di chirurgia mini-invasiva, che viene eseguita in day-hospital. L'incisione non supera i 3 cm di lunghezza e l'intervento, eseguito in anestesia locale, dura soltanto una decina di minuti.

I benefici per il paziente sono immediati e può rapidamente recuperare la completa funzionalità delle dita e di tutta la mano. Il paziente non ha bisogno di ricovero e di solito viene dimesso alla fine dell'intervento. La convalescenza richiede un periodo di riposo di circa tre settimane durante le quali non bisogna eseguire eccessivi movimenti della mano. Raramente possono sopraggiungere complicanze, ma sempre di lieve entità quale un dolore locale che tende a diminuire nel giro di un paio di giorni. I punti di sutura vanno rimossi dopo circa dieci giorni.

L'intervento può essere eseguito anche in endoscopia. In questo caso si esegue una piccola incisione al polso, si introduce una sonda a fibre ottiche munita di videocamera e il chirurgo, attraverso un monitor, può azionare la lama posta sull'apparecchio endoscopico ed eseguire il taglio del legamento. In entrambe le tecniche di operazione del tunnel carpale non ci saranno inestetismi degni di nota.

La diagnosi della sindrome del tunnel carpale

I medici specialisti della chirurgia della mano si avvalgono di strumenti diagnostici di alta precisione. Per accertare la gravità della sindrome del tunnel carpale molto efficacie è l'elettromiografia, un esame strumentale che fornisce indicazioni circa il funzionamento del sistema nervoso periferico. L'operazione del tunnel carpale è risolutiva ma non è invasiva.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017