Excite

Padova, altro muro contro lo spaccio

Dopo via Anelli, a Padova arriva un nuovo muro antispaccio e antiprostituzione. Costerà 15mila euro e sorgerà in via Luciano Manara, dove verranno isolati con una barriera i condomini a luci rosse al civico 37 e 39 (guarda le foto di prostitute e clienti a Via Manara).

"Qui l'intervento sarà molto meno invasivo - ha detto Andrea Micalizzi, il presidente della circoscrizione Est- Probabilmente basteranno semplici fioriere a impedire il passaggio delle auto. Mentre gli spostamenti a piedi continueranno a essere consentiti in tutto il rione". Un accordo con i residenti e i proprietari delle abitazioni permetterà di prolungare la rete che già divide i due condomini da via Grassi. Impedendo in questo modo l'accesso dalla strada al cortile interno.

"A tutt'oggi - ha spiegato Micalizzi - in via Manara c'è un continuo via vai di auto dai due palazzi a luci rosse. Con questo provvedimento puntiamo a tutelare chi risiede nei condomini che nulla hanno a che vedere con questo giro. Ma vogliamo anche proteggere tutte quelle persone oneste che abitano, loro malgrado, nei palazzi incriminati. Nell'interesse di questi ultimi proporremo ai proprietari di prolungare la rete che separa i condomini da via Grassi, ponendo un cancello all'entrata del nuovo passo carrabile. La chiave verrebbe data solo ai residenti, e in questo modo si terrebbe lontano prostituzione e spaccio". "Si tratta di una soluzione più volte caldeggiata dagli stessi residenti", ha chiarito l'assessore alla polizia municipale, Marco Carrai. Dopo Via Anelli e il Borgomagno quella di via Manara è la terza recinzione anti degrado in poco più di un anno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017