Excite

Perché tutti odiano l'olio di palma? Rischi per la salute e falsità

Gli ultimi cinque anni hanno visto scatenarsi una vera e propria guerra contro l’olio di palma. Così come gli anni ’80 avevano demonizzato i conservanti e gli anni ’90 gli zuccheri raffinati, adesso tocca al disprezzatissimo olio di origine vegetale. Ma perché tutti odiano l’olio di palma? Cerchiamo di andare a fondo nelle radici della questione, magari sfatando qualche falso mito e portando a galla i veri pro e contro dell’olio di palma.

    Getty Images

Vero e falso dell'olio di palma

L’olio di palma si ricava dall’omonima pianta coltivata principalmente in Malesia e in Indonesia. E’ denso e insapore quindi non influisce sulla resa dei cibi. Per questo lo ritroviamo nei cibi più comuni come crackers, snack al cioccolato, biscotti, etc. E’ utilizzato, però, non soltanto in campo alimentare. L’olio di palma è presente in moltissimi cosmetici, integratori, medicinali e perfino nel petfood. Le principali associazioni dei consumatori lo ritengono cancerogeno e dannoso per il diabete. Molti brand italiani, messi alle corde, hanno cominciato a produrre alimenti privi di quest’olio. Ma, in realtà, il vero pericolo contenuto nell’olio di palma è dato dalla massiccia presenza di grassi saturi. Quindi, l’olio di palma risulterebbe davvero dannoso soltanto per il colesterolo.

Scopri qual è la dieta che funziona di più

Infatti, nessuno studio, a tutt’oggi, è stato in grado di dimostrare che l’olio di palma può essere cancerogeno, e diverse ricerche mediche hanno anche annullato qualsiasi legame certo tra l’assunzione di cibi contenenti olio di palma e il diabete. Quindi si tratterebbe di gridare al lupo al lupo. Ma le associazioni dei consumatori non ci stanno e continuano ad organizzare raccolte di firme perché le grandi industrie dell’alimentazione italiana, che ancora non hanno provveduto a farlo, eliminino l’olio sotto accusa dai loro prodotti.

Ecologisti contro l'olio di palma

A puntare il dito contro l’olio di palma, però, non sono soltanto i salutisti ma anche gli ambientalisti preoccupati per la deforestazione selvaggia di Paesi come la Malesia e l’Indonesia ( che si stanno comunque impegnando per estrarlo seguendo tecniche eco-sostenibili).

Scopri i veri rischi del consumo di carne rossa

Il WWF ha sposato la causa invitando i consumatori a leggere bene le etichette dei cibi per accertarsi che non compaia tra gli ingredienti l’olio incriminato. Il boicottaggio prosegue in rete attraverso gruppi che si formano sui social network per mettere in guardia la gente contro i pericoli dell’olio di palma e i suoi effetti nocivi sulla nostra salute.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021