Excite

Come curare i reumatismi da freddo

Con l’inverno si accentuano i malesseri all’apparato muscolo-scheletrico. Se poi si verificano sbalzi di temperatura, oppure nell’aria si aggira umidità, allora sono davvero dolori.

I reumatismi da freddo sono un insieme di disturbi a carico delle articolazioni, che appaiono compromesse da fenomeni infiammatori e degenerativi. A volte si tende a considerare “reumatismo” qualunque tipo di dolore che interessa l’apparato scheletrico, in realtà i dolori articolari vanno combattuti sul nascere, perché condizionano la vita al punto da scoraggiare la persona ad intraprendere qualsiasi attività.

Le cause e i sintomi

I disturbi di tipo reumatico sono pressoché costanti nelle persone anziane come conseguenza della degenerazione senile dei vari tessuti dell'apparato muscolo-scheletrico.

I reumatismi da freddo sono i dolori che colpiscono alcune parti dell'apparato locomotore (ossa, muscoli, articolazioni, legamenti e tendini), accompagnati da un certo grado di infiammazione.

Le malattie che più comunemente producono dolori di questo tipo sono l'artrosi, (degenerazione delle cartilagini articolari), l'artrite, il reumatismo articolare cronico e le comuni affezioni muscolari come la cervicale, la lombalgia, il torcicollo.

La causa principale di questi tipi di disturbi è la stagione invernale che porta con sé freddo, umidità e sbalzi di temperatura. I campanelli d'allarme sono rigidità mattutina, riduzione della mobilità, dolori localizzati o diffusi che aumentano con il movimento.

La diagnosi precoce è la cura migliore per prevenire malattie più gravi, ma quando la sofferenza è pertinente alle zone osteoarticolari capire di cosa si tratta non è semplice. Per esempio il classico "mal di schiena" può dipendere da uno stato infiammatorio, da un'ernia, da una contrattura muscolare, o ancora può essere il segnale di patologie a carico delle ovaie, o dei reni, oppure un dolore neurologico. Per questo di fronte a un malessere articolare prima di pensare che possa trattarsi di reumatismi da freddo, è bene consultare il parere di un medico.

Cure e rimedi

La terapia va impostata in relazione alla causa scatenante, nel caso di reumatismi da freddo, molto usati sono gli antinfiammatori quali i corticosteroidi o i FANS (Antinfiammatori non steroidei). Purtroppo come tutti i medicinali presentano una diversità di effetti collaterali più o meno gravi, per questo il loro uso deve essere limitato.

Chi invece preferisce combattere il "male" con le piante, la natura offre numerosi rimedi per alleviare i fastidiosi disturbi da freddo e umido.

L'Artiglio del Diavolo in pomata o in gel utilizzato nei punti del corpo in cui è presente uno stato di sofferenza, aiuta a lenire il dolore restituendo alle parti interessante una sensazione di benessere. Inoltre l'Artiglio del Diavolo unito a Equiseto, Spirea Ulmaria e oli essenziali di Chiodi di Garofano, Lavanda, Cannella e Zenzero riconsegnano al corpo vitalità e bellezza, permettendo di compiere i gesti quotidiani senza difficoltà. La pomata (o il gel) all'Artiglio del Diavolo va spalmata e massaggiata sulla zona dolorante tutte le volte che se ne sente il bisogno. Il rimedio è diponibile anche sotto forma di sciroppo, gocce o compresse.

Cosa fare e non fare

A volte i reumatismi da freddo vengono considerati solo semplici dolori stagionali, niente di più sbagliato. Anche se il dolore alle articolazioni è prodotto dalle temperature invernali, quando si avverte il malessere è bene rimanere a riposo. Mentre è salutare per lo scheletro e le articolazioni fare sport, l'importante che sia fatto bene, perché il movimento mantiene sane le articolazioni, ma solo se si evitano una serie di errori, come sforzi eccessivi, esercizi eseguiti in modo scorretto e senza il giusto riscaldamento.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017