Excite

Ricetta medica rossa stop in Veneto dall' 1 Settembre 2014 poi in tutta Italia, ecco i vantaggi

  • Twitter

di Simone Rausi

Addio per sempre alla classica ricetta rossa. Dal primo settembre in Veneto e dal 2015 in tutta Italia, il classico foglio grigliato che abbiamo imparato a conoscere da una vita lascerà spazio a un più sobrio e pratico foglio bianco promemoria. Il Veneto è quindi la prima regione a mettere in pratica la “dematerializzazione” della ricetta, una tappa fondamentale prevista nell’ambito del progetto del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale.

La ricetta medica in inglese maccheronico che fa impazzire il web

Non si tratta semplicemente di cambiare un supporto cartaceo con un altro ma di risparmiare parecchi milioni di euro. Secondo Arsenàl.it, il consorzio per la sanità di digitale di tutte le aziende ospedaliere del Veneto, grazie alla dematerializzazione della ricetta il sistema sanitario regionale risparmierà ogni anno la bellezza di 3 milioni e 244 mila euro. E tutto ciò – così si legge – grazie “alla messa in rete dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta”. In buona sostanza alla base c’è l’informatizzazione dei medici e l’aggiornamento di nuovi sistemi operativi per le farmacie.

Luca Coletto, Assessore della Sanità, dice che ”Siamo di fronte ad una pietra miliare e dopo un cammino di informatizzazione durato 4 anni ora raccogliamo i frutti: cospicui risparmi di spesa, cioè soldi che rimangono nelle tasche della gente, agevolazioni e sburocratizzazione per gli utenti, miglioramento dell'operatività delle strutture sanitarie in termini di tempi ed efficienza”. E se la cifra in termini di risparmio è già alta solo per il Veneto immaginiamo cosa succederà quando la pratica si estenderà a tutta Italia. Ma pragmaticamente cosa cambierà per il cittadino?

Praticamente nulla: al posto della classica ricetta rossa i pazienti riceveranno un foglietto bianco (promemoria) contenente due codici: il numero di ricetta elettronica ed il codice fiscale dell'assistito. Servirà solo questo per recarsi in farmacia e ricevere il farmaco prescritto dal proprio medico. Con questa nuova procedura si conterranno i costi della spesa sanitaria e i servizi verranno erogati più velocemente.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017