Excite

Scienza, scoperto nella pancia un secondo "cervello"

La pancia ha un "cervello"? A quanto pare sembra proprio di sì. Almeno secondo quanto emerso da uno studio effettuato sui topi da Mintsai Liu e Michael Gershon della Columbia University di New York. I due studiosi hanno dimostrato che si può indurre la crescita di nuovi neuroni nel sistema nervoso enterico, ossia quello presente nell'intestino, stimolando le pareti intestinali con la serotonina o con farmaci affini. I risultati dello studio sono stati pubblicati su The Journal of Neuroscience.

Un secondo "cervello", quindi, sembrerebbe ricoprire le pareti dell'intestino. Ma non solo, con i giusti stimoli provenienti dal neurotrasmettitore del buon umore, la serotonina appunto, questo "cervello" sarebbe in grado di crescere anche negli individui adulti. Fatto non di poco conto in quanto regolarne la crescita con farmaci agenti sul recettore per la serotonina potrebbe aiutare a curare numerose patologie intestinali, dalla stipsi al colon irritabile.

Conducendo la loro ricerca gli studiosi hanno constatato che i topolini senza il recettore della serotonina quando crescono perdono progressivamente il loro sistema nervoso enterico e non possono ripristinarlo, ma somministrando serotonina il sistema nervoso enterico di topi adulti si rigenera.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017