Excite

Sedia a rotelle che si muove con la mente

Si chiama Audeo ed è l'innovativo ritrovato sviluppato dall'azienda americana Ambient: una sedia a rotelle in grado di muoversi con la sola forza del pensiero, grazie all'intercettazione di segnali che vanno dal cervello alle corde vocali. La carrozzina, come riporta la rivista New Scientist, si mette in moto anche se nessun suono è prodotto, quando chi vi è seduto sopra pensa a una parola in particolare. Una caratteristica questa che potrebbe cambiare la vita a persone affette da lesioni spinali o problemi neurologici come la plasia cerebrale.

Audeo, strumento messo a punto da Michael Callahan e Thomas Coleman dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, è in grado di tracciare i segnali elettrici trasmessi dal cervello alla laringe attraverso le terminazioni nervose, convertirli in particolari "keyword" ed istruire il computer collegato alla sedia, per mezzo di un network cifrato senza fili, a riconoscere quelle parole chiave come comandi elettronici di movimento. Limite di Audeo è che agisce solo se applicato a persone ancora in grado di controllare i muscoli della propria laringe. Niente da fare, dunque, per coloro che hanno subito lesioni spinali gravi "Ho dei pazienti - spiega Niels Birbaumer dell'Università di Tübingen, in Germania, anche lui impegnato in questo tipo di ricerca - che non riescono nemmeno a muovere i muscoli della propria faccia. In questo caso, l'unica cosa da fare è interfacciarsi al cervello, invece che cercare di captare il segnale dall'esterno". <

Ecco il video del nuovo Audeo:




salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017