Excite

Storta al piede: cosa fare?

Tra i problemi più comuni che affliggono le articolazioni vi è la storta al piede. Cosa fare quindi? Si tratta di un comune infortunio che può capitare sia nello sport sia per normali movimenti quotidiani. La storta interessa i legamenti dell'articolazione dell'arto ed è la conseguenza di un movimento brusco che costringe il piede ad una posizione non naturale.

Cure e consigli

Vediamo insieme quali sono i sintomi principali e quali i rimedi più comuni ed efficaci per guarire da questo infortunio che seppur comune può dare parecchi problemi. È bene ricordare quanto la prevenzione sia importante, soprattutto per la categoria degli anziani che in caso di piedi nudi o pantofole corre seriamente il rischio di incorrere in infortuni del genere. E il recupero può essere veramente arduo in questi casi.

Storta al piede: cosa fare?

Le storte al piede sono classificabili in 4 livelli, dal meno grave al più grave.

Il grado zero non comporta particolare dolore né il movimento della caviglia ne è condizionato. Di solito scompare qualsiasi fastidio nel giro di una decina di minuti.

Il grado uno comporta un dolore lieve che non permette di camminare bene. È doveroso un impacco freddo come ghiaccio in un fazzoletto o una borsa ghiacciata sulla zona colpita. L'applicazione va mantenuta almeno 20 minuti.

Nel grado due il gonfiore compare dopo pochi minuti accompagnato da macchie rosse sotto la pelle. Se il dolore non si attenua dopo un'ora di impacchi di ghiaccio bisogna andare al pronto soccorso per fare una radiografia. Può esserci un danno dei legamenti mente quando c'è una frattura si parla di grado tre.

Nell'ultimo grado si tratta delle distorsioni più serie con fratture ossee o di legamenti. L'intervento chirurgico per attenuare la rottura dei legamenti dura un'ora e può essere svolto in artoscopia, cioè senza effettuare tagli al piede. Mentre per la frattura è applicata una placca di metallo. Tra guarigione e riabilitazione bisogna attendere per la guarigione almeno 40 giorni.

Non sottovalutare l'eventuale gonfiore

Quando si ha a che fare con questo genere di infortuni è meglio non forzare il piede compiendo altri sforzi nel tentativo di testare la sua tenuta. La caviglia deve stare a riposo sotto impacchi di ghiaccio. Nel giro di un'ora va valutato se il gonfiore è cessato o meno e nel caso non scomparisse, bisogna recarsi al pronto soccorso. Quando si tratta di storta al piede sapere cosa fare nei primi minuti può essere fondamentale per una guarigione veloce.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017