Excite

Sudore acido: prevenzione e rimedi

Il sudore, prodotto da più di 3 milioni di ghiandole sudoripare, serve, principalmente al nostro organismo per la regolazione termica ed è composto da acqua per il 99% e da altre sostanze organiche e inorganiche per la restante parte. Tra queste possiamo trovare l'ammoniaca ed il lattato, in grado, oltre che di modificarne il pH (normalmente fra 4 e 6,5), di dare un odore intenso e caratteristico al sudore basico ed acido. Quest'ultimo risulta essere particolarmente forte e soprattutto persistente, anche dopo lavaggi e deodoranti, nonostante ciò, grazie anche alla prevenzione, per il sudore acido esistono rimedi utili e funzionanti, eccone alcuni.

Come curare il sudore acido con la prevenzione

Innanzitutto per contrastare il problema della sudorazione acida è particolarmente importante la 'prevenzione' in primis nella scelta dei tessuti degli indumenti. Assolutamente sconsigliato l'impiego di tessuti sintetici (come l'acrilico) mentre sono consigliati vestiti di cotone e di altre fibre naturali. Altro aspetto importante è rappresentato da una corretta igiene personale sia a livello di frequenza che di detergenti utilizzati. Il pH dei detergenti deve logicamente rispettare quello cutaneo e quindi deve essere blandamente acido. Saponi con pH troppo 'estremi' possono creare problemi e variare la funzionalità locale della pelle.

Molto utile la depilazione (soprattutto della zona ascellare) visto che i peli favoriscono un aumento dell'umidità e dei batteri in grado di influenzare il sudore.

Un ultimo aspetto da considerare è l'alimentazione, infatti è ipotizzato un legame fra il sudore acido ed alcuni alimenti, soprattutto quelli più ricchi di proteine, come è dimostrato anche dal miglioramento della situazione dopo una dieta ricca di frutta e verdure. Tuttavia nonostante le suddette precauzioni, alcuni individui vanno incontro ugualmente al problema dell'iperidrosi acida, forse legata ad una maggiore presenza di lattato nella composizione individuale del sudore. In questi casi per contrastare il problema del sudore acido vi sono rimedi atti a migliorare la situazione sia modificando il ph che 'antagonizzandone' il pungente odore.

Sudore acido: rimedi pratici naturali

Soprattutto per la zona ascellare un ottimo rimedio è rappresentato dall'argilla ventilata utilizzabile come talco (visto le sue proprietà assorbenti) o sciolta nell'acqua del bagno (3-4 manciate) per sfruttarne le caratteristiche emollienti ed eutrofiche oltre che blandamente antibatteriche. Per depurare ed allo stesso tempo modificare il ph del sudore è possibile invece utilizzare tisane da bere due o tre volte al giorno, composte ad esempio da tarassaco e betulla (anagrammi) dopo un infusione di una decina di minuti in acqua calda. A livello locale è invece possibile utilizzare l'allume di rocca in grado di creare un film a livello cutaneo antitraspirante oppure lozioni a base di lavanda e soprattutto salvia, quest'ultima dotata di una elevata azione antibatterica.

Una soluzione per ogni problema

Esistono tante soluzioni per il sudore acido, dai rimedi meramente chimici, come le specifiche creme o deodoranti, o quelli di tipo più naturale e meno invasivo. Il problema sta nel fatto che al di là delle preferenze personali, non si può dire a priori quale sarà il rimedio più adatto per ciascun individuo, ed è per questo che bisogna procedere forzatamente per tentativi.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017