Excite

Testicolo sinistro gonfio senza dolore: quando si tratta di varicocele?

Il gonfiore al testicolo viene spesso interpretato come campanello d’allarme per temute patologie, ma prima di farsi prendere dal panico occorre localizzare il disturbo distinguendone forma e intensità. Quando l’anomalia riguarda solo il lato sinistro, è possibile che vi sia l’insorgenza del cosiddetto varicocele, dilatazione delle vene dello scroto causata dall’irregolare afflusso ed al conseguente accumulo eccessivo di sangue nella zona interessata.

Bambini con un testicolo non sceso: quando è necessario l'intervento?

    Twitter @ElleyRose1

Testicolo sinistro gonfio senza dolore: diagnosi, cause e rimedi

Motivi legati strettamente all’anatomia della sacca scrotale fanno sì che il testicolo sinistro e non il destro subisca la più o meno evidente alterazione, complice un blocco o un malfunzionamento delle valvole venose, ragion per cui in assenza di dolore la diagnosi del disturbo rilevato dal paziente in una prima fase può essere più semplice, in particolare per i soggetti in età puberale. Non si conoscono ad oggi le reali cause di una simile patologia, talvolta confusa inizialmente con l’orchite o l’epididimite, quando non con forme gravi di infezione o infiammazione all’area dei testicoli.

Terapie e operazioni in caso di varicocele

Gonfiore dello scroto caratterizza anche l’ernia inguinale, rilevabile sia per gli individui in età giovane che negli anziani dal medico grazie alla sporgenza visibile nella zona colpita dall’alterazione, pur senza che si presentino fastidi fisici. Rimedi farmacologici possono agire in tempi ridotti contro l’insorgenza, in misura non grave, del varicocele ma se il livello dei disturbi dovesse alzarsi fino a rendere particolarmente forte il dolore può rendersi indispensabile il ricorso ad un intervento chirurgico, con graduale ritorno alla normale forma dei testicoli a distanza di qualche settimana dall’operazione.

Testicolo sinistro gonfio ma senza dolore: rischio infertilità?

Se protratta a lungo, la dilatazione anomala delle vene rischia di incidere in misura significativa sulla fertilità del soggetto, tenuto a recarsi da un andrologo nel momento in cui si presenti un ammasso tortuoso nell’area scrotale ed eventualmente a sottoporsi ad uno spermiogramma.

(Diagnosi e cura tempestiva del varicocele: i consigli degli specialisti, video)

    Twitter @DrJpBurgues

Come intervenire sul testicolo sinistro gonfio

Un catetere inserito nella vena del funicolo, nell’ambito della moderna ed efficace terapia conosciuta come “sclerosante” ed eseguita con la tecnica anterograda, consente in determinati casi la rapida risoluzione del problema, previa leggera sedazione del paziente.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017