Excite

Trapianto di utero per gli uomini: "Potranno partorire entro 10 anni al massimo", parla uno specialista della fertilità

  • Twitter

di Simone Rausi

La Cleveland Clinic, una struttura sanitaria all’avanguardia situata al di là dell’oceano, è salita recentemente agli onori della cronaca per aver effettuato, con successo, dei trapianti di utero su delle donne che ne avevano uno mal funzionante o addirittura ne fossero sprovviste. Quello che la vicenda ha poi fatto scatenare, soprattutto sulle testate americane, è un vero e proprio putiferio di polemiche e dibattiti su medicina ed etica. Tutto parte da alcune incredibili dichiarazioni rilasciate a un giornalista di Yahoo dal dottor Karine Chung, direttore del programma di conservazione della fertilità presso l'Università di Keck School of Medicine di Southern California.

Trapianto di utero in Svezia: una mamma la dona alla figlia

Chung ha infatti stimato che entro 10 anni al massimo gli uomini saranno in grado di portare a termine una gravidanza e partorire (ovviamente con parto cesareo). “La mia ipotesi – ha detto Karine Chung - è che i primi casi potranno esserci tra 5 anni, forse 10, ma credo prima. L’anatomia di un maschio e quella di una femmina non sono poi così diverse. Probabilmente, a questo punto, bisognerà capire come fare questo lavoro”. D’altronde, nel momento in cui è possibile inserire un utero in un essere umano che ne era sprovvisto (in questo caso una donna), le possibilità si aprono anche per gli uomini.

Va detto che il passo può essere davvero più lungo della gamba e che non tutto è così semplice. Innanzitutto ci sono i costi che una ricerca del genere dovrebbe sostenere, si parla di decine di migliaia di milioni di dollari. Poi c’è la componente principale: il corpo umano. Oltre ai rischi concreti dovuti ai pesanti farmaci antirigetto che i pazienti dovrebbero mettere in conto, per gli uomini ci sarebbero ulteriori difficoltà: legamenti pelvici e vascolari differenti da quelli delle donne e l’assenza di una vagina con cervice che metterebbe seriamente a rischio il corretto impianto dell’utero e il sostentamento di un’intera gravidanza.

Concretamente parlando, le possibilità che un uomo possa partorire con un utero trapiantato in un futuro prossimo sono veramente basse. Al momento c’è solo un nuovo passo avanti della medicina da salutare come un successo e alcune ipotesi avanzate da un medico che però precisa: “Qualcuno troverà il modo”.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017