Excite

Varicella negli adulti: i rischi e le complicazioni

Tra le malattie esantematiche quella che ogni anno colpisce il maggior numero di persone è la varicella. Si tratta di una malattia virale e infettiva causata dal Varicella zoster (Vzv), un virus della famiglia degli Herpes. Macchie e vescicole si affacciano solitamente sui bambini dai 5 ai 10 anni, fascia d’età maggiormente colpita, ma la varicella può infettare anche gli adulti con sintomi a volte anche più intensi ed eventuali complicazioni.

QUALI SONO I SINTOMI E LE EVENTUALI COMPLICAZIONI?

La varicella può inizialmente essere scambiata per un comune raffreddore o un principio di influenza: si comincia con uno stato di malessere generale, mal di testa, mal di gola e tosse. Dopo poco compaiono però anche i sintomi più caratteristici: il cosiddetto rash (esantema cutaneo) e le papule su testa, faccia, arti e tronco. Inizialmente le papule portano prurito, poi – nella fase finale della malattia – si trasformano in croste granulari e cadono. Le complicanze non sono frequenti ma se la malattia non viene curata adeguatamente, in alcuni casi, si può rischiare una polmonite, un’infezione batterica delle lesioni o – nel peggiore dei casi – un’encefalite.

COME SI CURA LA VARICELLA?

Il periodo di incubazione della malattia può andare dai 7 ai 21 giorni ma alla comparsa dei primi sintomi è opportuno rivolgersi subito ad un medico. Solitamente i sintomi della varicella si attenuano con un antipiretico (la febbre nei primi giorni può essere molto alta), un antistaminico e del talco mentolato per attenuare il prurito ed evitare di grattare le croste. Gli antibiotici si prescrivono solo in caso di infezione delle lesioni mentre è diffusissima la prescrizione di un antivirale in grado di attenuare i sintomi della malattia (che comunque deve fare il suo corso). L’antivirale che i medici prescrivono con più diffusione è l’Acyclovir, utilizzato solitamente per combattere l’herpes. La cura adeguata, in ogni caso, viene prescritta dal medico sulla base dei sintomi individuali.

COME EVITARE IL CONTAGIO E PREVENIRE LA MALATTIA?

Il vaccino è efficace ma non garantisce un’immunità totale. La varicella è molto infettiva è si contrae soprattutto quando si entra in contatto con la saliva (anche le microgoccioline espulse con la tosse e gli starnuti). Evitare quindi i luoghi troppo affollati e chiusi, areare bene gli ambienti nel caso in cui in casa si abbiano altri ammalati, evitare quanto più possibile il contatto diretto, lavarsi spesso e accuratamente le mani e osservare con scrupolosità tutte le principali regole igieniche.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017